Comune di Villamassargia

Bandi di gara e contratti

COMUNE DI VILLAMASSARGIA
INDAGINE DI MERCATO PROPEDEUTICA ALL’ESPLETAMENTO DELLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L’AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UN CENTRO INTERMODALE A SERVIZIO DELLA STAZIONE FERROVIARIA DI VILLAMASSARGIA – I STRALCIO FUNZIONALE

CIG 0000000000
Dettaglio
Stazione appaltante
COMUNE DI VILLAMASSARGIA
Codice fiscale SA
81002370922
Sede di gara
PIAZZA PILAR, 28 COMUNE DI VILLAMASSARGIA (CI)
Importo
0,00€
Data pubblicazione/affidamento
29/09/2016
Data scadenza
31/12/2016
Tipo contratto
Lavori
Scelta del contraente
PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DEL BANDO
Criterio aggiudicazione
Prezzo più basso
Pubbl. bando
Pubblicazione n. 1223 del 2016
Allegati
Descrizione
CHIARIMENTI CATEGORIE LAVORI E INCIDENZA PERCENTUALE
Chiarimenti 1.pdf
AVVISO SORTEGGIO DITTE DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA.
Avviso per sorteggio.pdf
DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Domanda di partecipazione.doc
AVVISO
Avviso indagine di mercato Centro intermondale I stralcio.pdf
Planimetria di progetto
Tav_04_Planimetria_Intervento_Complessivo.pdf
Relazione descrittiva
Allegato_A_Relazione_Tecnico_Descrittiva.pdf
Computo metrico estimativo
Allegato_O_Computo_Metrico_Estimativo.pdf
Referente
Ufficio
GESTIONE DEL TERRITORIO
Responsabile
Ing. Antonello MEDDA
Telefono
07817580205
Fax
078174880
Email
villamassargia.tecnico@gmail.com
Comunicazioni
Comune di Villamassargia
In riferimento alle richieste di chiarimenti si comunica quanto segue:
Importo complessivo euro 671.500,00
  • Lavori stradali OG3 Categoria prevalente importo presunto euro 452.233,45 (67 %)
  • Fognature OG6 – importo presunto 139.644,24 (21 %)
  • Illuminazione OG10 – importo presunto euro 79.622,31 (12 %)
 Saluti
Ing. antonello medda
 
Legge 23 maggio 2014, n. 80
Conversione, con modificazioni, del decreto-legge 28 marzo 2014, n. 47
art. 
12. Disposizioni urgenti in materia di qualificazione degli esecutori dei lavori pubblici
1. Si considerano strutture, impianti e opere speciali ai sensi dell’articolo 37, comma 11, del codice di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, le opere corrispondenti alle categorie individuate nell’allegato A del medesimo decreto (in realtà è l'allegato A al d.P.R. n. 207 del 2010 - n.d.r.) con l’acronimo OG o OS di seguito elencate: OG 11, OS 2-A, OS 2-B, OS 4, OS 11, OS 12-A, OS 13, OS 14, OS 18-A, OS 18-B, OS 21, OS 25, OS 30.
2. In tema di affidamento di contratti pubblici di lavori, si applicano altresì le seguenti disposizioni:
a) l’affidatario, in possesso della qualificazione nella categoria di opere generali ovvero nella categoria di opere specializzate indicate nel bando di gara o nell’avviso di gara o nella lettera di invito come categoria prevalente può, fatto salvo quanto previsto alla lettera b), eseguire direttamente tutte le lavorazioni di cui si compone l’opera o il lavoro, anche se non è in possesso delle relative qualificazioni, oppure subappaltare dette lavorazioni specializzate esclusivamente ad imprese in possesso delle relative qualificazioni;
b) non possono essere eseguite direttamente dall’affidatario in possesso della qualificazione per la sola categoria prevalente, se privo delle relative adeguate qualificazioni, le lavorazioni, indicate nel bando di gara o nell’avviso di gara o nella lettera di invito, di importo superiore ai limiti indicati dall’articolo 108, comma 3, del regolamento di cui al d.P.R. 5 maggio 2010, n. 207, relative alle categorie di opere generali individuate nell’allegato A al predetto decreto, nonché le categorie individuate nel medesimo allegato A con l’acronimo OS, di seguito elencate: OS 2-A, OS 2-B, OS 3, OS 4, OS 5, OS 8, OS 10, OS 11, OS 12-A, OS 13, OS 14, OS 18-A, OS 18-B, OS 20-A, OS 20-B, OS 21, OS 24, OS 25, OS 28, OS 30, OS 33, OS 34, OS 35. Le predette lavorazioni sono comunque subappaltabili ad imprese in possesso delle relative qualificazioni. Esse sono altresì scorporabili e sono indicate nei bandi di gara ai fini della costituzione di associazioni temporanee di tipo verticale. Resta fermo, ai sensi dell’articolo 37, comma 11, del codice di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, il limite di cui all’articolo 170, comma 1, del regolamento di cui al d.P.R. n. 207 del 2010 per le categorie di cui al comma 1 del presente articolo, di importo singolarmente superiore al 15 per cento; si applica l’articolo 92, comma 7, del predetto regolamento.
           
 

 
Data ultimo aggiornamento dei dati: 19/01/2017 09:03